Istituto Comprensivo "A. TESTORE" - S. Maria Maggiore (VB)

 

CILIEGIO (Prunus avium)

Il ciliegio è un albero che ha la corteccia liscia in età giovanile che tende a sfaldarsi in sottili nastri Fioritura di un ciliegioarrotolati trasversalmente con l'avanzare dell'età della pianta e costituisce un tipico elemento di riconoscimento della specie.

Dalle ferite del tronco e dei rami fuoriesce una resina gommosa di colore giallo ambrato utilizzata in farmacia.

Inconfondibili sono le spettacolari fioriture di inizio primavera, prima ancora della nascita delle foglie che per molti sono il segnale dell'arrivo della bella stagione.

I fiori sono di colore bianco, riuniti a fascetti di 5-6 elementi. Il legno è di ottima qualità, utilizzato prevalentemente per la tranciatura e la segagione, e viene utilizzato spesso per nobilitare la faccia a vista di mobili ottenuti con legname di minore qualità. Foglie e frutti del ciliegio

In Valle Vigezzo è presente il ciliegio selvatico (Prunus cerasus) che convive senza problemi con querceti e faggete.

Oggi con il progressivo abbandono di ampie superfici agricole è facile trovare nuclei di ciliegi che possono essere originati da vecchi esemplari coltivati e poi abbandonati, oppure da nuove nascite provenienti da piante madri in bosco. In effetti il ciliegio è una pianta pioniera, che si presta molto bene a conquistare territori abbandonati, è dotato di elevata capacità pollonifera e di notevole capacità di diffusione, grazie alla grande dispersione che gli animali, in particolare gli uccelli, fanno dei suoi semi.

Fondamentale è la presenza del ciliegio nell'ecosistema forestale: le sue bacche sono fonte di cibo per numerosi animali, che fanno il nido e la tana nella sua chioma in gran numero, il suo legno è spesso cariato e questo lo rende molto invitante per i picchi che lo scavano alla ricerca delle larve degli insetti di cui sono ghiotti.

Dal ciliegio selvatico sono derivate tutte le varietà coltivate, e la continua selezione ha fatto sì che il frutto sia diventato sempre più grande.